Red Carpet Agenzia di comunicazione a Rimini

Red Carpet – Agenzia di comunicazione

Red Carpet Comunicazione

Webmarketing per le pmi

Web marketing per le PMI, attenti a cosa fate!

Web marketing per le PMI, attenti a cosa fate, state davvero rischiando!

Oggi il web marketing è diventata una stupenda parola che viene utilizzata anche a sproposito e a volte, riempie la bocca di chi, in realtà, non ha idea di cosa sia!

Forse per questa ragione molte aziende che mi contattano chiedo di fare delle azioni di Web Marketing, altre mi chiedono di controllare le azioni che stanno facendo da soli, altre ancora mi chiedono aiuto con dei preventivi che hanno ricevuto per questo tipo di azioni.. e io devo valutarli.

Ma è così complesso fare del web marketing per le pmi?

Cerchiamo un attimo di fare, se possibile, chiarezza tenendo in considerazione che il web marketing è un’attività che è in evoluzione e non è così semplice farne una foto. Occorre però avere le idee chiare.

Partiamo con il dire che il web marketing è un’insieme di azioni di marketing che vengono svolte sulla rete e queste azioni servono a sviluppare rapporti commerciali nuovi o ad incrementare i vecchi. Quindi sono delle azioni che hanno delle funzioni chiare.

La difficoltà di approcciarsi al Web Marketing è, secondo me, il fatto che le aziende che vogliono partire con delle azioni di questo tipo, non hanno mai fatto nessuna azione di marketing classico oppure non sono mai stati in grado di valutarle. Questo potrebbe non è un grosso problema ma diventa un grande ostacolo perché non sapendo di cosa si parla, si rischia di spendere grandi parte del bugdet in azioni che non hanno senso o in azioni che non si riescono a misurare.

Se volessimo parlare di cos’è il marketing e il web marketing e tutte le sue sfaccettature occorrerebbe scrivere un libro, l’ennesimo, e non è assolutamente mia intenzione.

La parte sulla quale voglio focalizzarmi è su due aspetti basilare:

  1. A cosa serve
  2. Come misuro i risultati

Questi due elementi, devono essere chiari a chi chiede queste azioni. Sono le PMI che devono sapere perché hanno bisogno di un’azione di web marketing e quali risultati vogliono ottenere. E per sapere se si sono raggiunti quei risultati occorre avere una metrica con cui poterli misurare.

Normalmente le aziende che fanno e-commerce con cui parlo in fase di consulenza, hanno in mano un bel preventivo fatto da un’agenzia in cui, tutto compreso in un canone mensile, si occuperanno di fare le azioni di web marketing.

Quali? lo sa la web agency!
Chi le misura? La web agency!
Come facciamo a sapere se funzionano? Lo sa la web agency!

Alcuni e-commerce non hanno neanche un accesso alle analytics perché li gestiscono quelli della web agency. In pratica per sapere quanti accessi ho avuto in risposta ad una campagna… devo mandare una mail a qualcuno.

Dal mio punto di vista, queste agenzie fanno bene. Se l’azienda che fa e-commerce non ha tempo, modo, voglia di gestire in autonomia almeno parte dei dati è assolutamente corretto che tutto sia in mano ad altri.

D’altra parte questo è un controsenso no? Le azioni e i risultati dovrebbero essere saldamente nelle mani delle aziende che, magari, per evitare le parti di programmazione o strettamente tecniche, si appoggiano ad agenzie di qualità!

Ma se le aziende che fanno e-commerce sono all’oscuro di questi aspetti non riusciranno mai capire se un’azione ha funzionato o no.

web marketing per le pmi

Facciamo un esempio:

Un’azienda ha fatto realizzare il proprio e-commerce da una web agency che, compresa ne prezzo, gli organizza le azioni di web marketing. Il primo problema è stato che non esiste un controllo su quanto budget è stato utilizzato e per cosa. Sappiamo che hanno fatto un canale su fb e che una volta la mese pubblicano un contenuto e sappiamo che gli iscritti aumentano. Ma non sappiano le iterazioni di questi iscritti e non sappiano se ci sono campagne attive. Insomma non sappiano se quegli iscritti sono stati pagati oppure sono naturali. Sappiano che fanno del ppc ma non abbiamo accesso alle analytics e quindi non sappiano se funzionano e quanto traffico portano. Sappiano che il traffico è aumentato grazie ad un report mensile che ci viene fornito ma, se il traffico arriva in grandissima parte dal ppc non è il caso di  iniziare a fare delle azioni seo per aumentare l’organico? La risposta è no perché o la strategia la fanno loro oppure non la fanno!

Non si può intervenire in alcun modo. Per finire, segnalo, che le vendite sono sempre sullo stesso livello e, dall’esterno, quello che può apparire, è che le azioni stiano effettivamente funzionando…. spendendo una bella cifra ogni mese però per un anno di contratto. Se non abbiamo tutti i dati per fare dei controlli come facciamo ad immaginare cosa accadrà quando, a fine anno, decideremo di non proseguire con la strategia imposta dall’agenzia?

Insomma le azioni che vengono strutturate sono spesso fatte all’oscuro del cliente finale e questo è un problema e anche un grosso danno.

Sì perché se la strategia sui social, ad esempio, è stata impostata male, poi non sarà possibile recuperarla. Se il seo è stato fatto senza condividerlo con l’agenzia, si rischia di essere posizionati per cose inutili… e potrei proseguire a lungo. Questo non è un buon web marketing per le pmi!

Care Pmi che avete un e-commerce o che volete avviarlo. Investite in formazione prima di tutto. Fate dei corsi, ce ne sono molti anche gratuiti e altri, a pagamento, che però vale la pena di seguire. Sentite anche con le associazioni di categoria e chiedetegli di organizzare della formazione. Molta è finanziata! Non lasciatevi abbindolare altrimenti non avrete il controllo della vostra azienda e i danni potrebbero essere irreparabili.

Comments

  • web agency caserta
    21 Dicembre 2016

    Complimenti per l’articolo, la realizzazione siti web oggi è in continua crescita e chi sviluppa un sito web dopo la fase di realizzazione deve progettare una campagna di posizionamento seo per portare traffico utenti al sito web. Buon lavoro a tutti.

    Reply

Post a Comment