Red Carpet Agenzia di comunicazione a Rimini

Red Carpet – Agenzia di comunicazione

Red Carpet Comunicazione

Noi italiani e l’E-commerce nel 2012

Dario Tana: Infografica E-Commerce 2012 di ContactLabChiunque si occupi di Commercio Elettronico dovrebbe avere fra i suoi preferiti tutta una serie di siti che rilasciano i dati sullo stato del Commercio Elettronico in Italia e all’Estero.

Chi segue questi dati si è reso conto che le aziende che diffondono tali dati sono le stesse da diversi anni.
Questa informazione insieme agli eventi che realizzano, alle firme che scrivono gli articoli e alla fama delle testate sulle quali pubblicano, ci aiutano a capire quali dati siano accreditati e credibili e quali sia meglio prendere con le pinze.

Uno degli estratti che preferisco è il Consumer Behavior Report che ContactLab insieme a Netcomm realizza ogni anno.

Per chi non conoscesse ContactLab direi che, in due parole, posso definirla come una delle aziende che mette a disposizione una delle migliore (e italiane) piattaforme per il Mail Marketing in circolazione.
Difficile fare E-Commerce e non avere in rubrica il numero di un commerciale di ContactLab.

Con l’estratto di cui sopra si possono conoscere le abitudini, le caratteristiche e anche qualche curiosità sul rapporto fra gli italiani e l’E-Commerce.

Spesso però si trovano lunghi articoli anche molto complessi e se non si può contare su un consulente che riesca a spiegarli al meglio… risultano di difficile comprensione e creano più confusione che altro.

Questo non succede con la bella Infografica che ContactLab ha deciso di realizzare.

Io la pubblico per intero ma potete trovarla (insieme ad altri dati) qui www.contactlab.com/ecommerce-in-italia

Gli italiani e l’e-commerce – Infografica realizzata da ContactLab email marketing

 

Da quello che si può leggere risulta chiaro che il divario fra uomini e donne, in fatto di E-Commerce, sia sempre più sottile.

Resiste ancora quasi un 50% degli intervistati (25.000 utenti) che ancora non ha acquistato on-line ma il 18% degli acquirenti ha effettuato il suo primo acquisto meno di un anno fa. Possiamo pensare che quel 50% di non acquirenti possano diventare acquirenti nel giro di poco?

Inoltre quasi il 10% di chi ha iniziato ad acquistare on-line nell’ultimo anno ha acquistato più di 20 prodotti. Questo significa a mio parere che si sono trovati talmente bene da superare tutte le perplessità che non li rendevano acquirenti e che hanno trovato dei siti che hanno regalato un’esperienza positiva ai loro nuovi clienti.

Tutti gli indici sulle variazioni fra quest’anno e l’anno scorso dimostrano come per gli acquirenti siano aumentati la varietà dei prodotti acquistati, abbiano aumentato la spesa per fare acquisti on-line e abbiamo aumentato la frequenza di acquisto.

In un ipotetico podio degli articoli acquistati troviamo al primo posto i libri, cd e dvd, il settore di trasporti e l’abbigliamento.
Abbigliamento che 10 anni fa era considerato un settore di quasi impossibile gestione tramite un E-commerce e che oggi diventa il settore principale, a mio parere, che trasforma un utente web in un acquirente con tanti ringraziamenti a Yoox e affini!

Ancora una volta notiamo la persistenza dell’Infocommerce, cioè l’abitudine a leggere, controllare e confrontare prodotti e servizi su web prima di acquistarli. Anche se l’acquisto avviene poi tramite i canali off-line.

Questo dato dovrebbe aiutare chi ha ancora dei dubbi sul fatto che una strategia on-line possa mettere in difficoltà il canale tradizionale e metterlo nelle condizioni di capire che già oggi, sia se siamo on-line con un E-Commerce, sia che non si abbia nessun progetto, i nostri clienti sono già utilizzatori del web e lo usano per decidere cosa e, spesso, da chi acquistare.

Quindi il canale web aiuta non solo a creare nuovi clienti di E-Commerce ma anche clienti tradizionali ma più evoluti, più consapevoli e attenti a descrizioni, dettagli, consigli di altri utenti e, spesso mossi da quello che trovano sui social.

Abbiamo anche una serie di dati sul Mobile, dei quali ho già parlato in un altro articolo, ma quello che preferisco è che il 64% degli acquirenti tramite tablet o smartfone acquisterebbe maggiormente se lo shop dal quale vogliono comprare avesse un’App dedicata per la loro piattaforma e non una semplice versione mobile.

Certo ancora siamo lontani “dall’anno del Mobile”, ma sicuramente non possiamo sottovalutare i possibili futuri clienti che già richiedono una versione del vostro e-commerce adatta al loro supporto.

Ecco il mio consiglio, aprite i preferiti e aggiungete ContactLab alla lista, sia che necessitiate di una piattaforma di Mail Marketing sia che vogliate recuperare dati sul modo del Commercio Elettronico.

Post a Comment